1993-2023: Trent’anni di fallimentare concertazione sindacale
6 Giugno 2023
Mario Mieli e il FUORI. Tra rivoluzione e interclassismo, la parabola del movimento omosessuale italiano negli anni ’70
7 Giugno 2023
1993-2023: Trent’anni di fallimentare concertazione sindacale
6 Giugno 2023
Mario Mieli e il FUORI. Tra rivoluzione e interclassismo, la parabola del movimento omosessuale italiano negli anni ’70
7 Giugno 2023
Mostra tutto

Reclutando per la rivoluzione – La Gran Bretagna si colora di rosso!

La campagna “Sei comunista?” del Socialist Appeal – la nostra campagna per raggiungere l’obiettivo di mille compagni in Gran Bretagna – è nel pieno del suo svolgimento. Ed è già chiaro che sta riscontrando un’enorme eco e ottenendo una risposta strabiliante, con centinaia di lavoratori e giovani radicalizzati che stanno entrando in contatto con noi per organizzarsi e unirsi alla lotta per la rivoluzione.

Ad esempio, recentemente, nel lasso di appena sette giorni, 190 persone hanno scritto al nostro sito web chiedendo di aderire. Nell’ultimo mese, 380 persone che si dichiarano comuniste ci hanno scritto sull’onda della nostra campagna. Questo straccia il nostro precedente record di 109 richieste nel corso di un mese.

Nuovi compagni si stanno unendo all’organizzazione ogni giorno sull’onda di questa campagna. Solo nell’ultima settimana, abbiamo avuto notizie di nuovi compagni a Ipswich, Brighton, Bristol, Canterbury, Sheffield e Cambridge.

Ciò è avvenuto in una settimana nella quale i nostri compagni di Cambridge hanno venduto 139 copie del giornale Socialist Appeal, mostrando la sete di idee marxiste presente nella società.

E questi numeri continuano a crescere di giorno in giorno, man mano che i manifesti e gli adesivi per il reclutamento appaiono nelle strade di tutto il paese.

Il Socialist Appeal – la sezione inglese della Tendenza Marxista Internazionale – sta a tutti gli effetti colorando la Gran Bretagna di rosso!

 

 

Il clima rivoluzionario

Il clima rivoluzionario presente nella società inglese è palpabile. E, senza dubbio, il grottesco carnevale della classe dominante in occasione della recente incoronazione ha solo provocato più rabbia e indignazione.

Quello che le persone ci hanno detto, scrivendoci per aderire, mostra uno spaccato di questo clima:

“Ho 18 anni. Gli orrori del capitalismo sono innumerevoli. Per questo mi sono appassionato all’idea di creare una società che sia equa, dove i lavoratori abbiano il controllo e dove il nostro pianeta e le persone non vengano sfruttate dall’élite. La rivoluzione è necessaria ora più che mai. Risulta essere l’unica soluzione.”

“Vorrei unirmi a questa causa perché sono stanco di venire oppresso dalle élite delle multinazionali e dal ciclo distruttivo del capitalismo. Il capitalismo ha rovinato questo paese. Io ritengo che sia mio dovere rovesciare i demoni capitalisti che infestano la società e dare il potere al popolo”

“Odio vedere la gente povera soffrire nelle strade, mentre le grandi multinazionali fanno profitti enormi. Guardare il governo che favorisce i più ricchi, mentre il resto di noi viene lasciato al gelo, è ripugnante. Voglio vedere un cambiamento!”

“Sono stufo della maniera nella quale questo paese viene governato. Tutto è per i ricchi. E i lavoratori sono quelli che vengono costantemente denigrati e ai quali viene detto che non ci sono soldi per gli aumenti salariali, mentre l’élite sta nei suoi palazzi a contare il denaro. Sono fumante di rabbia per la maniera irrispettosa con cui vengono trattati i lavoratori in questo paese e credo che ci dovrebbe essere una rivoluzione!”

“Non sopporto più il capitalismo. È un sistema marcio che ha fottuto il nostro mondo. Abbiamo una lunga strada davanti, ma questa campagna mi infonde speranza. Lo slogan“Organizzati!” risuona nel miglior modo possibile.”

I marxisti in piazza

Questo stato d’animo di radicalizzazione era evidente anche alle manifestazioni del Primo maggio cui hanno recentemente partecipato i compagni del Socialist Appeal. Nelle città di tutto il paese, i nostri militanti hanno formato degli spezzoni rivoluzionari, scandendo slogan audaci e facendo appello ai giovani e ai lavoratori a “unirsi ai Marxisti!”

A Londra, ad esempio, più di 100 compagni e simpatizzanti hanno sfilato insieme dietro il nostro striscione, formando un mare di bandiere rosse sventolate con orgoglio, dopo essere partiti dalla Marx Memorial Library di Clerkenwell Green.

I nostri slogan includevano: “No al taglio dei salari! Espropriare i capitali!” e “Nazionalizza le banche, prendi i capitali e dai i soldi agli ospedali!”. Queste rivendicazioni hanno attirato i passanti e gli altri manifestanti, alcuni dei quali sono venuti a aggiungersi al nostro spezzone.

Dopo il corteo, i compagni si sono diretti a una festa di celebrazione del Primo maggio, in cui Rob Sewell, redattore del Socialist Appeal, ha pronunciato un discorso travolgente sul significato del Primo Maggio, sull’intensificazione della lotta di classe e sui compiti storici che ci attendono.

 

Unisciti ai Marxisti!

Come ha sottolineato Rob, il compito più urgente è quello di costruire una forte direzione marxista, in Gran Bretagna e a livello internazionale. Per questo stiamo portando avanti questa campagna coraggiosa per reclutare per la rivoluzione.

Il Socialist Appeal organizza riunioni online ogni due settimane per coloro che sono interessati a unirsi a noi: spiegando cosa facciamo, che cosa implica essere un militante e rispondendo a qualsiasi domanda politica sul marxismo o il comunismo.

Se vuoi partecipare a questi incontri, contattaci a [email protected].

Sulla base dei risultati che abbiamo già raccolto e dello stato d’animo che esiste nella società, non c’è ragione per cui non possiamo raggiungere l’importante pietra miliare dei 1000 militanti della Tendenza Marxista Internazionale in Gran Bretagna nei prossimi mesi.

Raggiungere questo obiettivo significherebbe un grande passo avanti per le forze del marxismo, per la costruzione di una vera organizzazione rivoluzionaria e per la lotta per il socialismo.

Quindi che aspetti? Se sei comunista, organizzati e unisciti alla Tendenza marxista internazionale adesso!